M5S: Daspo urbano? Basta propaganda, gli agenti non bastano

Con l'approvazione del nuovo regolamento di polizia urbana, in nome del decoro e della sicurezza si rischia di trattare in maniera identica chi delinque rispetto a chi vive ai margini.

Comune, Prato, M5S, Daspo, urbano, vigili, municipale, decoro, PD, 2018

Infatti, secondo il cosiddetto daspo urbano può essere allontanato non chi commette un reato ma chi, secondo criteri di pura soggettività, risulta "indecoroso". Eppure, è proprio la sinistra, PD, che dovrebbe tutelare e difendere gli ultimi. Ma la cosa più grave è che si tratta di pura propaganda perché gli agenti della Polizia Municipale non bastano, sono sottorganico e già ora non riescono a presidiare e controllare il territorio.

Se un cittadino chiama la Polizia Municipale in virtù di tale regolamento, per chiedere di intervenire e allontanare qualcuno, gli agenti saranno in grado per organizzazione, preparazione, dotazione etc di prendersi carico di tale intervento? Sono stati studiati e impartiti dei protocolli d'azione da mettere in pratica in contesti di questo tipo?

La legge sul daspo urbano e tale regolamento risultano, per tutti i dubbi sopra esposti, solo uno slogan che illude i cittadini di poter avere soluzioni ai problemi, per questi motivi il MoVimento 5 Stelle di Prato si è astenuto durante la votazione in Consiglio Comunale.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Blog di lista - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 

Questo sito utilizza cookies, continuando a navigare al suo interno acconsenti il loro impiego. Cookie Policy