Riduzione tari: solo uno specchietto per allodole in campagna elettorale

Le riduzioni TARI approvate ieri in Consiglio a nostro avviso sono solo fuffa.

Comune, Prato, Tari, M5S, PD, riduzione, tariffa, puntuale, rifiuti, 2018

La manovra fiscale prevede, infatti, percentuali di sconto (circa il 2%) irrisorie a fronte di una tassazione che il PD nel 2014 ha portato al massimo. Un vero risparmio per le famiglie e imprese può esserci solo con l'introduzione della "tariffazione puntuale", ovvero chiunque paga solo in base a quanti rifiuti produce. Meno indifferenziata fai, meno paghi.

Inoltre la tariffa puntuale incentiva le persone a fare una corretta raccolta differenziata e permette di controllare e sanzionare chi la effettua in maniera errata, perché ogni rifiuto è tracciato. Ricordiamo che tutta la parte del rifiuto correttamente differenziata pu√≤ essere riciclata e quindi diventa nuova risorsa, mentre la parte indifferenziata pu√≤ essere solo bruciata e va ad alimentare gli inceneritori, che hanno costi di gestione enormi e danneggiano salute e ambiente.

C'era stato detto che dovevamo aspettare che il porta a porta arrivasse al 100%, poi che si passasse da Asm ad Alia, oggi cosa stiamo aspettando? Sono solo scuse, la realtà è che non c'è la volontà politica perché si pensa ancora a costruire nuovi inceneritori.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Blog di lista - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 

Questo sito utilizza cookies, continuando a navigare al suo interno acconsenti il loro impiego. Cookie Policy